fbpx

Quanto si paga in bolletta con il fotovoltaico?

Anche tu vorresti sapere quanto pagherai in bolletta una volta installato il tuo impianto fotovoltaico? 

Se mi dai 5 minuti e 17 secondi del tuo tempo cercherò di spiegartelo nel modo più chiaro possibile. Pronti, partenza … VIA!

Più passano gli anni e più la spesa energetica incide in maniera pesante sul bilancio economico annuo delle famiglie/aziende italiane; tra gas ed energia elettrica si è arrivati al salasso e la storia sembra che non migliorerà affatto, anzi peggiorerà sempre di più … hai mai visto una diminuzione dei prezzi dell’energia negli ultimi 10 anni? Io no!

Se stai leggendo questo articolo anche tu senti il problema e la cosa, magari non siamo arrivati all’insonnia, ti preoccupa o sta incominciando a farlo.

Probabilmente siamo arrivati al punto in cui hai deciso che basta, così non si può andare avanti

Basta regalare soldi a quegli strozzini dell’energia elettrica/gas!!!

Sei probabilmente arrivato anche tu al momento in cui sei stufo, e ti piacerebbe risolvere la situazione!

Ne son certo! Hai già sentito parlare di fotovoltaico e magari ne hai anche già parlato con qualcuno.

“Parlare con qualcuno” è, in molti casi, un buon modo per incominciare, ma in tanti altri, e soprattutto nel mondo del fotovoltaico, rappresenta un buon modo per crearsi una bella confusione.

Tra i mille dubbi che hai, innanzitutto, non ti è chiaro il discorso legato alla produzione dell’impianto fotovoltaico ed il conseguente risparmio in bolletta.

Non è così? Ci ho azzeccato?

Insomma, ti stai domandando:

Una volta installato l’impianto fotovoltaico quanto pagherò in bolletta?

Sai perché ne son così sicuro? 

Semplice, è una delle domande che mi è stata rivolta, a ragione, veramente tante volte . 

Anzi, è una domanda che mi vien fatta da tutte le persone che sono intenzionate ad installare un proprio impianto fotovoltaico!

(Chi installa un impianto fotovoltaico, sebbene si possa considerare un “amico” dell’ambiente, non lo fa perché sia un “buon sammaritano”, lo fa principalmente per convenienza economica!)

“Quanto pagherà in bolletta chi installa il fotovoltaico” 

è una domanda alla quale, però, non è semplice ribattere, soprattutto con una risposta secca … risposta che tipicamente desidera (è chiaramente un eufemismo) una persona che non vuole perdere troppo tempo.

Questo articolo l’ho scritto per dirti chiaramente quanto potresti spendere in bolletta una volta installato il impianto fotovoltaico e quanto risulterà in generale la tua spesa energetica.

Sappi però che dovrai porre un minimo di attenzione, all’interno dell’articolo troverai qualche calcolo, indispensabile per chiarire il concetto … hey siamo appena arrivati al 2° minuto … me ne devi altri 3 e 17 sec :-)!

Partiamo dal presupposto che tu abbia una bolletta annua relativa ad un certo quantitativo di kWh e che dividendo brutalmente la spesa energetica annua (togliendo il canone RAI) per il loro numero ti dia, appunto, il costo al kWh.

Nota bene: praticamente tutte le voci della bolletta sono direttamente proporzionali al consumo in kWh.

Insomma, per fare un esempio numerico, se tu consumassi 4500 kWh all’anno e per questi kWh dovessi spendere 1080 €, il tuo kWh ti costerebbe 0,24 € … semplice no?

Bene, ma se dovessi installare un impianto fotovoltaico a copertura del tuo fabbisogno energetico, quanto sarebbe il tuo risparmio in bolletta?

Innanzitutto, se non lo sai, devi sapere che l’energia prodotta da un impianto fotovoltaico può essere o autoconsumata o immessa in rete.

L’energia autoconsumata è quell’energia che produci e istantaneamente consumi nella tua casa/azienda.

L’energia immessa in rete è invece quell’energia che produci e non riesci a consumare subito, ma che viene immessa appunto in rete.

produzione consumi fotovoltaico

Quindi, sempre per fare un esempio, se tu hai un impianto fotovoltaico che, in questo momento, sta producendo 3 kW e in casa stai consumando, nello stesso istante, 2 kW; 2 kW rappresentano l’autoconsumo, mentre 1 kW è immesso in rete.

Chiaro? … andiamo avanti.

L’energia autoconsumata è energia che ti produrrà un risparmio immediato in bolletta perché è energia che non verrà contabilizzata dal tuo fornitore di energia.

Quanto vale l’energia autoconsumata?

L’energia autoconsumata è energia assorbita durante le ore di punta (fascia F1) ed è quindi un’energia che ti determinerà un ottimo risparmio in bolletta, e considerando che la bolletta tiene conto delle fasce F1 F2 F3, è un’energia che avrà un valore pari o superiore al prezzo del tuo kWh medio in bolletta (i 24 c€ dell’esempio precedente).

Bene, quindi, un kWh consumato direttamente dal fotovoltaico si può assumere che abbia un valore pari al costo medio del tuo kWh.

Quanto vale l’energia immessa in rete?

Ti ricordo che l’energia immessa in rete può assumere, dipendentemente dal fatto che sia scambiata o meno, due valori economici differenti (per approfondimenti vedi in calce all’articolo).

L’energia immessa in rete se prelevata (scambiata), è rimborsata tramite due acconti semestrali ed un conguaglio annuale, ed ha un valore economico che tipicamente assume il 60% del costo dell’energia, compreso di tutto (servizi, oneri, IVA, etc.), assunto durante fasce F2/F3 (che costa tipicamente il 20% in meno dell’energia durante le ore di punta in fascia F1).

L’energia immessa in rete che non è scambiata (eccedenza) invece è pagata, tramite un conguaglio annuale, il puro costo dell’energia.

Ok, sei ancora qui?

Adesso ci arriviamo! Rifacciamoci la domanda!

Quanto pagherai in bolletta una volta installato un impianto fotovoltaico?

Continuerai a pagare tutta l’energia che continuerai a prelevare dal contatore!

Energia che ovviamente sarà meno e ciò dipenderà da quanto riuscirai ad utilizzare l’energia dell’impianto fotovoltaico e cioè quanto più riuscirai ad autoconsumare!

Più autoconsumerai e meno bolletta pagherai rispetto al passato!

Ma adesso, consentimelo, facciamoci la domanda corretta!

Quanto sarà abbattuta la tua spesa energetica
una volta installato il tuo impianto fotovoltaico?

Vado dritto al punto, assumendo che:

  • il valore dell’energia autoconsumata sia pari al costo medio del tuo kWh;
  • il valore dell’energia immessa in rete abbia un valore pari al 60 % del costo dell’energia durante le fasce F2/F3 (se F1 costa 24 c€, stiamo parlando di 20 c€);
  • abbia un autoconsumo tra il 40% e il 60% (senza esagerare, ma potrebbe essere anche meglio!);
  • l'immissione in rete verrà completamente utilizzata/prelevata (scambiata).

Si può affermare, senza timor di smentita, che la spesa energetica sarà abbattuta tra il 75 % e il 90%.

La spesa energetica è abbattuta del 75/90%!

La quota economica relativa all’autoconsumo sarà un risparmio immediato.

L’energia immessa in rete, ripeto, saranno dei soldi che ti arriveranno in qualità di rimborso in un secondo momento.

Per ritornare a l’esempio precedente, se avessi una bolletta annua di 4500 kWh è come se ne pagassi tra il 75 e il 90% in meno, quindi è come se pagassi solo tra i 1125 e i 450 kWh!

Un bel risparmio, cosa ne pensi?

Se poi dovessimo considerare delle eccedenze la percentuale di risparmio si alzerebbe ulteriormente!

Ti piacerebbe discutere del tuo possibile risparmio in bolletta?

Clicca qui sotto!

Articoli di approfondimento:

Vuoi maggiori informazioni?

Cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti!

Vuoi eliminare la bolletta ma
il fotovoltaico è un po' troppo caro?

Il motivo per cui si risparmia è semplice :

Ordine più grosso > Prezzo più basso

Vuoi essere dei nostri?

Vuoi tagliare la bolletta elettrica ma
il fotovoltaico è un po' troppo caro?

Siamo il primo gruppo di acquisto specifico in Italia per chi vuole risparmiare sull'impianto fotovoltaico ma non vuole rinunciare alla qualità.

Il motivo per cui si risparmia è semplice :

Ordine più grosso > Prezzo più basso

Vuoi essere dei nostri?

Vuoi risparmiare con il fotovoltaico?

Chiedi informazioni qui
e risparmia con noi.